La separazione dei genitori è sicuramente uno degli argomenti più delicati da affrontare con i figli; l’essere poco chiari, un’errato metodo di comunicazione o l’assenza di uno dei coniugi può lasciare notevoli problemi alla prole, quando invece non dovrebbero essere loro a subire le conseguenze della fine del rapporto coniugale.

Quando si arriva a questo momento non sempre la coppia che si avvia a separarsi riesce ad essere unita negli intenti e nei modi di fare, o più semplicemente non si sta comunicndo adeguatamente e quindi, complice la situazione delicata, viene meno la comprensione.

Spesso il problema principale che si pongono i genitori è: Come lo dobbiamo comunicare ai nostri figli? E come la prenderanno? E quando è meglio farlo?

A questo non c’è una risposta univoca, ogni situazione è fine a se stessa e non c’è un diktat su come e quando agire; dovranno essere infatti i genitori che, collaborando in primis tra loro stessi, dovranno trovare la giusta via comunicativa affinchè tutti i componenti del nucleo familiare possano vivere questo periodo di transizione più serenamente.

Spesso poi viene ignorato dai genitori che i figli possano aver già avvertito la prossimità della separazione e che quindi il chiarimento con loro sarà probabilmente diverso da come viene immaginato; bisogna quindi arrivare preparati per confrontarsi con loro più serenamente.

Si deve far capire loro che ovviamente ci saranno dei cambiamenti, ma nonostante ciò non sarà alterata la vostra figura genitoriale anche se non ci sarà più una coppia, che comunque vada i figli avranno sempre il vostro affetto e bisogna tranquillizzarli e fargli capire che non sono i responsabili di quanto accaduto.

La comunicazione efficace è quindi la chiave per superare al meglio la separazione, con un pò di collaborazione tra gli ex coniugi e i figli, si potrà far vivere più serenamente questa transizione e minimizzare i danni emotivi.